Scegliere il fornitore di energia elettrica
Fonte immagine: pixnio.com

In un momento in cui i rincari dei costi dell’energia stanno toccando livelli mai raggiunti prima, capita spesso di pensare che cambiare il proprio fornitore possa essere una delle possibili soluzioni per risparmiare.

Da una parte è vero che ogni compagnia applica le proprie politiche di prezzo, per cui, mettendo a confronto le offerte con i costi sostenuti con l’attuale fornitore, può venir fuori un risparmio. D’altro canto, però, va tenuto presente che le offerte possono subire cambiamenti, in quanto soggette a possibili e temporanee promozioni. Spesso si presentano come complesse e articolare ed è necessario interpretarle per capire se sono effettivamente in linea con le proprie esigenze di consumo.

In tal senso, dunque, focalizzare l’attenzione esclusivamente su quanto costa un kwh, nella valutazione delle proposte da parte dei diversi fornitori, è riduttivo. È necessario tenere presenti altri elementi, prima di scegliere la migliore offerta e il fornitore di energia elettrica a cui affidarsi.

La scelta del gestore, infatti, dipende prima di tutto dalle proprie abitudini personali di consumo, dai servizi aggiuntivi che si vogliono acquistare e dalla modalità di pagamento desiderata. Spesso, si resta bloccati nel compiere questa scelta, perché si teme di sbagliare o di essere soggetti a multe e more da pagare per il cambio fornitore. Questo, invece, è molto semplice e gratuito, pertanto optare per l’offerta migliore può far risparmiare anche cifre importanti.

Ecco, dunque, quali sono gli elementi da considerare prima di scegliere un nuovo fornitore di energia elettrica.

Trasparenza delle condizioni

Quando si valuta una nuova proposta è molto importante prestare attenzione alla chiarezza con cui viene comunicata e all’onestà del fornitore.

In questo senso è importante raccogliere le opinioni altrui, il passaparola, i rumors e assicurarsi che la proposta sia chiara e semplice da interpretare.

Si può provare a fare una verifica online, controllare che sia presente con un proprio sito, che vi sia una sezione dedicata alle recensioni dei clienti o anche sui social network. In quest’ultimo caso si può osservare come interagisce con i clienti, in che modo prova a risolvere i problemi di questi ultimi e se lo fa con tempestività e impegno, dando ad ognuno una risposta, senza lasciare nessuno indietro.

In questo modo si può comprendere facilmente se il fornitore lavora davvero per la cura dei propri clienti

Servizio clienti efficiente

Va da sé che se i clienti necessitano di assistenza online e il fornitore si mostra proattivo nel loro supporto, allora il servizio clienti può essere valutato come attento ed efficace.

Questo, senza dubbio, costituisce un ulteriore elemento di valutazione prima di selezionare il gestore più conveniente.

Oltre a questo aspetto, è bene assicurarsi di poter contare su un call center gratuito e raggiungibile, che sia in grado di supportare le proprie richieste attraverso operatori gentili e competenti, oltre che fornire spiegazioni sulla bolletta della luce.

Chi è più avvezzo agli strumenti digitali, può provare a sfruttare il servizio clienti via chat, verificare i tempi di risposta o, ancora, verificare che sia disponibile un’area riservata sul sito istituzionale, da cui scaricare le fatture, controllare le bollette e richiedere informazioni sulla fornitura.

Quotidiano indipendente online di ispirazione ambientalista, femminista, non-violenta, antirazzista e antifascista.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui