cous-cous
Fonte immagine: scattidigusto.it

Il cous cous è un piatto delizioso, semplice e straordinariamente nutriente. Si prepara in pochissimo tempo e ci permette di abbinarlo a qualsiasi condimento variando la ricetta originale. Le sue origini sono legate al mondo del Marocco e del Nord Africa, ma qualcuno ritiene che questo piatto sia nato in Cina. A prescindere da chi lo abbia preparato per primo siamo certi che sia davvero sfizioso, oltre che facile da preparare.

Il vero cous cous marocchino

Quanto alla preparazione, la ricetta di un piatto leggero e nutriente come il cous cous con le verdure è a prova di imbranato con i fornelli. Dopotutto devi solamente cuocere le verdure, mescolare il cous cous in acqua bollente e il gioco è fatto. Magari un’aggiustatina di spezie può ribaltare decisamente il risultato ma se vuoi prepararlo come si fa in Africa ci sono alcune regole che devi seguire. La maggior parte delle fonti consultate concorda nel ritenere che il cous cous si prepari con pomodori, cipolla, ceci, zucchine, verza, carote, patate, agnello, pepe, cumino, coriandolo e zafferano. Ovviamente dovrai anche procurarti della semola di cous cous che trovi in vendita in qualsiasi supermercato.

La preparazione del condimento

I vegetali si aggiungono all’agnello rosolato in padella e la cottura sarà terminata quando le patate e le carote saranno definitivamente ammorbidite. Per dare un colorito ed un sapore esotico spolvera il tutto con il coriandolo macinato, il pepe ed il cumino mentre, da una parte, inizi a preparare la semola.

Questa si gonfia al contatto con l’acqua bollente e puoi colorarla con una spolverata di zafferano. A questo punto unisci carne, verdure e semola di cous cous e la ricetta è pronta. C’è da dire che per preparare questo piatto in modo tipico olio di oliva e padelle antiaderenti non sono il massimo perché in Africa la cottura avviene in brodo e tramite l’utilizzo della couscoussiera.

Non tutti sanno che…

Una cosa che non tutti sanno è che la tradizione prevede che il cous cous venga mangiato con le mani. Per la precisione bisogna intingere tre dita della mano destra nel cous cous prelevare un po’ di cibo e farne una piccola pallina da portare alla bocca. Il Corano, a tale proposito, ritiene che il Diavolo mangi con un dito, il profeta mangi con due e l’ingordo con cinque dita.

Anche nella nostra cultura ci sono piatti che possiamo mangiare con le mani come pizza, panini o stuzzichini per cui non c’è nulla di male nel provare anche con il cous cous tradizionale. Ovviamente usare un cucchiaio o una forchetta risulterà decisamente più confortevole visto che siamo abituati sin da piccoli ad utilizzarli.

Il piatto della salute

Per i marocchini risulta essere un piatto essenziale della loro alimentazione dal momento che contiene grandi quantità di fosforo e potassio. Questi minerali sono essenziali per la salute di tutto l’organismo, dal cervello ai muscoli ed è l’ideale per reintegrarli durante le giornate caldissime e afose. Sudando, infatti, perdiamo molti Sali minerali e, quindi, il cous cous li re-integra ristorando mente e corpo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui