Pneumatici Michelin Primacy

La continua evoluzione per lo sviluppo di Michelin porta nel campo degli pneumatici interessanti innovazioni con l’obbiettivo di offrire agli automobilisti una mobilità sempre migliore in termini di sicurezza, efficacia e sempre con un occhio di riguardo alla tutela ambientale.
La mission di Michelin è la stessa di sempre: cercare di sviluppare pneumatici che hanno caratteristiche di prima scelta per garantire agli automobilisti la massima prestazione dal primo all’ultimo chilometro. Uno strategia che ha dato i suoi frutti e che ha piazzato di diritto i pneumatici Michelin tra i migliori in commercio. Scopriamo allora in questo articolo se la linea Michelin Primacy 205 55 r16 è davvero tra le migliori sul mercato.

Pneumatici Michelin Primacy 205 55 r16, caratteristiche principali

Cosa si è proposto Michelin con lo sviluppo della serie Primacy? sicuramente un alto livello di sicurezza, tenuta su strada, ma soprattutto un risparmio di carburante. La serie Primacy 205 55 r16 offre una bassissima resistenza al rotolamento, l’abrasione con asfalto ridotta al minimo consente alla vettura di viaggiare senza avere contro la resistenza dell’asfalto, questo quindi si traduce per gli automobilisti in risparmio di carburante. I benefici non riguardano solo l’aspetto dei consumi, importante anche è l’inquinamento e l’impatto atmosferico che nel caso delle Primacy 205 55 r16 viene notevolmente ridotto. Infatti, se si verificano i dati sulle emissioni di CO2 prodotte, si può costatare che sono nettamente inferiori rispetto agli pneumatici economici, fattore che va a incidere notevolmente a favore delle spese ambientali.

Michelin Primacy 205 55 r16, prestazioni e sostenibilità

La volontà di Michelin di andare alla ricerca di una mobilità sempre più sostenibile si vede tutta esplicitamente nel nuovo modello Primacy 4. Un pneumatico tra i più diffusi, capace di regalare all’automobilista un’esperienza di guida perfetta in termini di sicurezza. La stessa Michelin ha ammesso che ci sono voluti diversi anni di studio per arrivare a inserire sul mercato un pneumatico che sia in grado di dettare nuove regole in termini di sicurezza e resistenza all’usura. Infatti Primacy 205 55 r16 ridisegna l’obbligo Europeo che consiglia di smontare i pneumatici quando hanno battistrada inferiore o pari a 3mm di spessore. La tecnologia apportata da Michelin ha chiaramente spostato questo margine, portandolo ad un livello di sostenibilità decisamente migliore.

Il battistrada delle Michelin Primacy 205 55 r16 garantisce il massimo delle prestazioni e sicurezza anche quando i pneumatici vengono utilizzati appena sopra al limite legale di 1,6mm. Complice delle prestazioni d’alto livello è anche l’evoluzione delle vetture, che lavorando in maniera sinergica con questa tipologia di pneumatici premium, garantiscono sempre il massimo anche quando il battistrada è consumato. La serie di pneumatici Michelin Primacy 205 55 r16 dimostra quindi di essere un pneumatico premium, garantisce prestazioni e sicurezza elevate anche quando il battistrada scende sotto i 2mm. Infatti i dati dicono che anche sotto questa soglia è comunque più affidabile rispetto a un pneumatico economico nuovo o comunque con pochi chilometri alle spalle. A trarne beneficio è anche e sopratutto l’ambiente: Michelin Primacy 205 55 r16 garantisce in media ben 18.000 km in più rispetto ai suoi rivali. Dati che riducono notevolmente le emissioni prodotte necessarie per la produzione di pneumatici.

Michelin Primacy 4 205 55 r16, come si comporta su strada

Primacy 4 è stato annunciato da Michelin al Salone dell’Auto di Francoforte 2018, la volontà è sempre la stessa: garantire sostenibilità e sicurezza. Il pneumatico su strada si comporta in maniera impeccabile, ma dove ha veramente stupido in fase di test è sul bagnato.
Infatti le performance registrare su strade bagnate hanno ancor più certificato quanto sia sicuro il nuovo Michelin Primacy 4 205 55 r16.
Complice di queste prestazioni è stato sicuramente l’impiego di elastomeri di ultima generazione, capaci di garantire un perfetto grip sul bagnato indipendentemente dal livello d’usura del pneumatico. Michelin Primacy 4 vede anche ridisegnata la scultura del battistrada, decisamente migliorata rispetto alle versioni precedenti, fattore che infatti ha inciso non poco sulle performance complessive dello pneumatico. Andando ad analizzare da vicino com’è strutturato il pneumatico si può notare subito la presenza di un design con canali rettangolari, motivo che garantisce un’evacuazione maggiore dell’acqua soprattutto quando le gomme sono particolarmente usurate.
Michelin conferma sotto tutti questi punti di vista quindi di non modificare le performance a seconda del suo livello d’usura.

Michelin Primacy 205 55 r16, quando la qualità fa la differenza

Assodato che le prestazioni siano il massimo per la categoria, è giusto dare uno sguardo anche al lato economico. Tutto è strettamente collegato, il basso attrito con l’asfalto comporta di risparmiare non solo dal punto di vista del carburante. La media in termini di durata di un pneumatico Michelin Primacy 205 55 r16 consente agli automobilisti di cambiare meno frequentemente le gomme, quindi di ridurre anche le spese necessarie per un cambio gomme. L’offerta di Michelin sembra ancora essere tra le migliori a cui affidarsi se si vuole un pneumatico che sia efficiente in ogni momento e non tema l’usura. Motivazioni che hanno portato le Michelin Primacy 205 55 r16 a essere i pneumatici più diffusi in circolazione.

Quotidiano indipendente online di ispirazione ambientalista, femminista, non-violenta, antirazzista e antifascista.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui