Slide PowerPoint più grandi? C'è la funzione zoom
Foto: unsplash.com

Il mondo del lavoro è cambiato in maniera molto notevole negli ultimi anni e, con l’avvento della digitalizzazione in ogni settore e, in special modo, in quello aziendale, i vari business, a prescindere dal panorama nel quale si immergono, hanno iniziato a richiedere competenze sempre più improntate sul mondo dell’online , del digital marketing e dei programmi utili a creare ed esporre contenuti. 

Oltre alla nascita di nuove figure professionali, dunque, hanno avuto modo di diffondersi pratiche sempre più comuni come la creazione di presentazioni su programmi come PowerPoint, appartenente al pacchetto Office di Microsoft. Nel corso di questi ultimi anni, le conoscenze della piattaforma richieste dall’azienda sono andate via via aumentando e, oggi, essa si rivela fondamentale per esporre opinioni e progetti in maniera accattivante e convincente. 

Non a caso, conoscere il programma in ogni dettaglio permette di sfruttarne a pieno tutte le funzionalità, allo scopo di creare presentazioni di qualità elevata. Per approfondire le proprie competenze e realizzare slide professionali è disponibile questa guida presentazioni powerpoint di Maurizio La Cava, uno dei massimi esperti di presentation design, in cui sono presenti 3 video lezioni gratuite dove vengono spiegati alcuni trucchi del mestiere. Tornando a noi, invece, di seguito intendiamo presentarvi una breve guida su come poter utilizzare la funzione zoom su PowerPoint

Zoom su PowerPoint, ecco come funziona 

Come già precedentemente accennato, il programma di Office ci permette di ingrandire e rimpicciolire determinate sezioni della presentazione con uno strumento apposito, quello dello zoom, adoperabile sia durante la modifica delle slide che durante la loro effettiva presentazione. Stiamo, dunque, parlando di una funzione utilissima, ad esempio, per sottolineare concetti importanti o dettagli cruciali ai fini della fruizione dei concetti esposti. 

Lo zoom di PowerPoint, dunque, lo possiamo evincere da quanto appena affermato, si rivela particolarmente versatile, ingrandendo o rimpicciolendo il nostro punto di vista su una determinata sezione della presentazione in funzione delle necessità di chi espone la stessa. In primo luogo, possiamo utilizzare lo zoom interagendo con l’apposita barra presente in basso a destra della finestra. Si tratta, però, di una funzione inaccessibile in modalità anteprima, adoperabile trascinando la stessa a sinistra per rimpicciolire e a destra per ingrandire. 

Noterete, poi, la presenza di una casella a destra della barra. Cliccando su di essa avrete la possibilità di ridimensionare la slide, adattandola in modo immediato alla finestra nella quale vi trovate in quel momento. Un modo ulteriore per poter sfruttare lo zoom di PowerPoint è attraverso il menu Visualizza e, nella fattispecie, il riquadro dedicato proprio allo Zoom

I vari modi con cui si può utilizzare lo zoom di PowerPoint 

Come già precedentemente accennato, è possibile adoperare lo zoom di PowerPoint sia in fase di creazione della diapositiva che quando si mostra l’intera presentazione. Nel primo caso, è possibile ingrandire o rimpicciolire il nostro punto di vista su qualcosa in funzione della necessità, servendoci di uno strumento utile al processo creativo per non lasciare nulla al caso mentre si compone la presentazione. 

Si tratta di una funzione molto importante se si tiene conto dell’importanza sempre più profonda di PowerPoint nel mondo delle aziende. Allo stesso modo, poi, è possibile enfatizzare su determinati dettagli della presentazione attraverso la medesima funzione, attivabile con la lente d’ingrandimento posta nell’angolo in basso a sinistra dello schermo e con la quale poter ingrandire qualsiasi contenuto su cui la freccia del mouse passa. 

Infine, tenendo premuto CTRL sulla tastiera e scorrendo la rotellina del mouse, poi, potrete ridurre o aumentare ciò che vedete su schermo sia in fase di creazione delle varie diapositive che quando le stesse verranno presentate.

Quotidiano indipendente online di ispirazione ambientalista, femminista, non-violenta, antirazzista e antifascista.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui