Tale e quale e Amadeus rianimano il varietà

0
77
Tale e quale show

Carlo Conti e Amadeus che cosa possono avere in comune oltre al fatto di essere i conduttori che, il primo d’inverno e il secondo d’estate, trainano i telespettatori verso il tg1 delle 20 attraverso il loro game show? Sono coloro che hanno saputo far riscoprire il varietà in prima serata.

Rai Uno e Rai Due infatti hanno rispolverato un genere troppo spesso dimenticato in un mondo televisivo costituito da gare, talent, e reality.

Tale e quale show da un lato, dove la gara sta davvero entrando nel vivo dopo le prime tre puntate e Sta sera tutto è possibile dall’altro, detentore di un alto gradimento, quasi inaspettato, anche sui social.

Il segreto di questi successi sta sicuramente nella capacità di chi li ha creati di incollare il telespettatore davanti alla tv. In un periodo in cui la televisione troppo spesso urla e lascia con l’amaro in bocca, Tale e quale Show e Sta sera tutto è possibile fanno divertire, ridere a volte fino alle lacrime o fino al mal di stomaco.

Non c’è nulla di particolarmente speciale o strabiliante in questi due format e le caratteristiche sono, per certi versi simili. Dei Vip si mettono in gioco dimostrando al pubblico che cosa gli riesce meglio e che cosa no.

A Tale e quale show, ogni venerdì sera sembra di assistere al raduno di miti della canzone del passato e del presente. Gli attori, a volte dei veri cantanti, sono chiamati ad impersonare, nel minimo dettaglio, voce e aspetti di altri, per diventare appunto Tale e quale a loro. Uno show semplice dove chi non c’è più viene ricordato, ma non commemorato, senza retorica o caricature. C’è impegno, lavoro costante, grazie anche all’aiuto dei quattro coach che aiutano gli artisti a calarsi del ruolo, nel miglior modo possibile.

Ed ecco che così facendo a Tale e quale show arriva Madonna, Eros Ramazzotti, Tiziano Ferro, la Parisi e tanti altri che sebbene non siano gli originali, molto spesso non li fanno rimpiangere. E così tre ore in compagnia di Tale e quale show e dei suoi “invitati” passano quasi senza che ce ne si accorga, complice anche una giuria da un lato competente impersonata sicuramente da Loretta Goggi che sulle imitazioni ha basato gran parte della sua carriera e poi Gigi Proietti, la cui professionalità nel campo teatrale gli permette di giudicare non solo una performance canora, ma anche l’impostazione e poi Claudio Lippi che anima il tavolo dei giurati, a volte non sempre con cognizione di causa, ma anche questo è il bello di Tale e quale Show.

L’allegria, la freschezza e la semplicità la ritroviamo anche in Sta sera tutto è possibile, un format francese, come spesso accade italianizzato, che va in onda su Rai Due anche lui da tre settimane e che vede al timone un rivalutato Amadeus.

L’impianto è molto diverso, è quello del cabaret, del “buona la prima” e dell’improvvisazione. Anche qui abbiamo serie di vip chiamata, tramite indicazioni del conduttore a costruire un vero e propri sketch televisivo.

Il risultato è una grande risata contagiosa che inizia al primo minuto e finisce al termine del programma senza risparmiare nessuno, nemmeno i più seri.

È vero qualcuno sostiene che alcune battute generino ironia e sorrisi solo perché basate sul doppio senso, ma da che mondo e mondo, questo tipo di battuta c’è sempre stato e sempre ci sarà. Forse bisognerebbe solo lasciarsi andare e prendere ciò che si vede come puro e semplice varietà. Infondo la televisione che ci circonda è molto peggio.

Sono questi i programmi di cui le reti generaliste, e non, dovrebbero dotarsi, abbandonare la tv spazzatura, quella urlata o basata solo ed esclusivamente sulla politica, per dare spazio ad una sera spensierata in cui, come spesso twittano gli utenti, i protagonisti sono una coperta, un divano, e un buon programma in Tv.

Insomma il vecchio e caro buon varietà che i giovani di oggi, purtroppo, non conoscono. Tale e quale show e Sta sera tutto è possibile sono due esempi di prodotti osannati dal pubblico e premiati dagli ascolti. Il binomio perfetto insomma da cui molti dovrebbero prendere spunto.

L’appuntamento è dunque il martedì sera su Rai Due con le prove di canto, mimo e ballo, senza dimenticare la stanza inclinata di 20 gradi in cui gli otto vip sono chiamati a recitare seguendo le scrupolose istruzioni di Amadeus e il Venerdì con Tale e quale show insieme alle dodici celebrità che si trasformeranno in altrettanti star della musica italiana e internazionale.

Due programmi che dimostrano, per citare, che sta sera tutto è possibile…anche andare a dormire dopo aver riso fino alle lacrime.

Enrica Leone

CONDIVIDI
Articolo precedenteSalvini respinto dalla Nigeria. Visto negato!
Articolo successivoUn Memoriale per le vittime della camorra: Orlando entusiasta
Mi chiamo Enrica Leone, sono nata a Lecco. Diplomata con maturità scientifica, ho intrapreso la carriera universitaria presso la facoltà di Giurisprudenza. Entusiasmo, iniziativa e dinamismo mi hanno da sempre spinto ad andare avanti nel lavoro così come nello studio. Adoro scrivere e questa passione mi ha portata ad intraprendere avventure di ogni genere per poter portare a casa interviste ed acquisire il giusto grado di esperienza, per rendere i miei articoli ancora più miei. Una passione che mi ha portata a pubblicare pochi mesi fa il mio primo romanzo: Basta avere coraggio, presso la casa editrice Arduino Sacco Editore. Non smetto mai di rincorrere i miei sogni ed il più delle volte questi diventano i miei obiettivi che cerco in tutti i modo di raggiungere. Alla scrittura, da poco tempo ho affiancato il lavoro di organizzatrice di eventi di beneficenza ed assistenza alla comunicazione. Mi piace il contatto con il pubblico. A detta di chi collabora con me, sono una persona estremamente precisa, metodica e puntuale. Attenta affinchè il compito affidatomi possa venir portato a termine nel miglior modo possibile e nel tempo necessario. Amo il cinema, la televisione (quella di qualità) e tutto ciò che ha a che fare con lo spettacolo ed è questo ciò di cui mi occupo.

NESSUN COMMENTO