Alkvè
fonte: alkvegroup.it

Appuntamento  il 25 giugno 2021 ore 16:30 presso  il centro MUSA (Reggia di Portici) per conoscere l’innovazione che involve la tradizione ad opera di un variegato gruppo di partecipanti. Si tratta di un marchio nuovo, vesuviano, che congiunge modernità e tradizione: un’innovazione che nasce dalla crisi dell’ultimo periodo: Alkvé.

Il nuovo brand vesuviano nasce a tutela della storia, dell’identità, della creatività,
dell’operosità del territorio all’ombra del vulcano. Creativi, imprenditori,
professionisti del mondo Scientifico e Umanistico, dopo anni di collaborazione e
partecipazione a progetti innovativi e sperimentali, hanno deciso di continuare questa
esperienza riunendosi tutti sotto un unico marchio. Promotori del progetto sono
Claudio Rodolfo Salerno, già presidente dell’Istituto per la Diffusione delle Scienze
Naturali, insieme all’architetto/designer Enrico Borriello, all’artista/fotografo Stefano
Piancastelli, al ricercatore in green economy Alfonso Nappo e all’alchimista Federico
Nappo. Non è il raggiungimento del profitto ad ogni costo il leitmotiv che muove i
partecipanti alla creazione del Brand, ma è il desiderio di continuare un percorso
comune
, collettivizzando l’esperienza e condividendo una crescita sempre più green
e sostenibile.

l gruppo di lavoro ha come obiettivi la creazione e la promozione di beni e prodotti materiali ed immateriali che esprimono il valore identitario dell’area vesuviana attraverso le opportunità che la rete offre.  ALKVÈ Group – Alchimie Vesuviane propone un brand unico nel suo genere dove beni e prodotti assumono una valenza culturale.  I prodotti culturali saranno contraddistinti dal marchio del brand. I beni avranno un valore identitario espresso attraverso la creatività, l’innovazione, l’artigianato e la cura dei materiali, tutte espressioni del territorio vesuviano.  Storia e innovazione, tradizione e sperimentazione caratterizzano i prodotti culturali progettati e realizzati da imprenditori e professionisti che hanno aderito al marchio. Un team di esperti assiste alla realizzazione dei prodotti culturali garantendone l’originalità e la qualità necessaria per l’ammissione al marchio.

In questo lungo periodo di sospensione, dovuto alla pandemia, è
cresciuto sempre di più il bisogno di connessione alla rete e di implementazione di
contenuti positivi. Il web, da tempo, offre a molte delle nostre realtà la possibilità di
superare la propria collocazione locale consentendole di accrescere e valorizzare la
visibilità e comunicazione del proprio BRAND a livelli internazionali. È così che nasce
concettualmente ALKVÈ, sinonimo di Alchimie Vesuviane, di trasmutazione del
tessuto sociale e di nuovo sviluppo del territori. ALKVÈ è un progetto creativo.
Accentua il valore della diversità. Non riproduce, ma sperimenta. Non insegue, ma
innova. Ciò che è differente fa la differenza. È necessario segnalare la propria cultura
di appartenenza affinché il cambiamento sostituisca la retorica. Connessione è
comunicazione. E nell’era della nuova identità digitale la determinante differenza è
tra “ciò che è da ciò che sembra”.

ALKVÈ nasce come brand digitale, chiaro riferimento alla cultura mediterranea. Arte, Scienza, Comunicazione e Impresa condividono e sostengono questo nuovo progetto promosso dall’Istituto per la Diffusione delle Scienze Naturali. Una proposta creativa e alternativa, condivisione di un percorso
comune in cui la storia del singolo vale più degli interessi del gruppo, trasmuta in
Alchimie Vesuviane.

Alessio Arvonio

Classe 1993, laureato in lettere moderne e specializzato in filologia moderna alla Federico II di Napoli. Il mio corpo e la mia anima non vanno spesso d'accordo. A quest'ultima devo la necessità di scrivere, filosofare, guardare il cielo e sognare. In attesa di altre cose, vivo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui