Olio al cbd, olio di semi di canapa
Fonte immagine: pixabay.com

 

Negli ultimi dieci anni si sono avute molte notizie contrastanti a proposito del CBD: chi ne parlava male, chi ne parlava bene, chi gli affibbiava poteri favolosi, chi diceva che non aveva nessuna proprietà benefica…

La confusione, per fortuna, è scomparsa del tutto in questi ultimi anni e chi si domanda ancora se il CBD funziona per rilassarsi può leggere questo articolo realizzato appositamente.

Qual è il segreto di un successo così dirompente in un periodo relativamente breve?

Il segreto del successo del CBD, ovvero cannabidiolo, è legato alla scienza. Infatti su questo prodotto sono stati fatti così tanti studi, analisi, valutazioni… come per nessun altro prodotto in commercio. Vediamo di capirne di più qui di seguito.

Gli studi sul CBD

Il CBD è stato accolto sul mercato con tantissimo scetticismo. Purtroppo, come accennato, regnava sovrana un’ignoranza di fondo e anche un po’ di pregiudizio.

Perché? A causa del genitore del CBD. Infatti il cannabidiolo viene estratto dalla pianta della cannabis e il discorso, negli anni passati diventava subito rovente. Non perché ci fosse qualcosa di reale da discutere, ma per una sorta di convinzione prettamente politica.

Il CBD infatti non ha nulla a che fare con la marijuana che viene fumata da giovani e meno giovani arrotolandola in una cartina e mischiandola con il tabacco. Ma questo discorso lo vedremo più avanti.

Per queste convinzioni errate il CBD, al momento della sua entrata sul mercato, è stato fin troppo analizzato, controllato, verificato, testato, studiato.

Tutti gli studi hanno confermato i suoi benefici alla salute, e quella che era un’arma per denigrarlo, gli studi appunto, si sono trasformati improvvisamente nel motivo più forte del suo successo.

Questa conferma continua, studio dopo studio, ha portato anche a un cambio di leggi in materia e ad oggi i prodotti a base di CBD possono essere commercializzati in tutta Europa.

Stop assoluto alla denigrazione di questi prodotti dunque. Grazie alle migliaia di analisi fatte e alla conferma delle qualità benefiche per la salute umana, il CBD è diventato un vero e proprio successo commerciale.

Che cos’è il CBD?

Per fare chiarezza una volta per tutte su questo argomento dobbiamo partire innanzitutto dalle parole, poiché anche i termini stessi sono stati utilizzati in maniera da creare confusione.

La pianta di cannabis, chiamata anche canapa, fa parte delle Cannabaceae e contiene al suo interno, come ovvio, diverse molecole.

Le principali, ai fini della comprensione della questione, sono il tetraidrocannabidiolo e il cannabidiolo. La prima viene racchiusa nell’acronimo THC, la seconda in CBD.

CBD e THC sono dunque due molecole differenti che vengono però estratte dalla stessa pianta, la cannabis. Le differenze tra queste due molecole sono enormi.

Il THC infatti ha effetti psicotropi e porta a stati di alterazione delle percezioni spazio temporale, genera inoltre un diffuso senso di euforia.

Il CBD invece non ha alcun effetto psicotropo e rivela però delle proprietà anti antinfiammatorie, antidolorifiche, rilassanti e antiossidanti.

Cosa c’entra quindi il CBD con la marijuana? Nulla. Infatti le piante di cannabis particolarmente ricche di THC, si badi non di CBD, vengono chiamate in alcuni Paesi marijuana.

La pianta di cannabis, in buona sostanza, ospita entrambe le molecole, CBD e THC, ma non si può confondere l’una con l’altra se non per creare volutamente confusione sull’argomento.

Il principale prodotto a base di CBD: l’olio

Adesso che abbiamo fatto chiarezza su termini e dinamiche inerenti alla pianta di cannabis, sarà bene aggiungere che è possibile estrarre il CBD dalla pianta senza avere a che fare anche il THC.

È dunque per questa ragione che si possono immettere sul mercato prodotti a base di CBD che contengono solo tracce assolutamente residuali di THC; tanto è vero che per essere legali questi articoli devono mantenere una soglia di THC inferiore allo 0.6%. Controllate quindi quello che comprate, rivolgendovi ai giusto rivenditori; online trovate Justbob, che offre prodotti di ogni genere a base di CBD.

L’olio di CBD è senza dubbio il prodotto più richiesto sul mercato perché è ricco di sostanze che aiutano la salute: cannabinoidi, flavonoidi, minerali, terpeni, vitamine… e ovviamente nessun effetto psicoattivo.

Questo prodotto si presenta in 3 differenti formulazioni, in base alla ricchezza di elementi contenuti: Full spectrum, Spettro completo, Isolato.

L’Olio di CBD full spectrum è la versione più completa che contiene diversi cannabinoidi come CBDA, CBC, CBGA, CBN e CBCA, flavonoidi e terpeni.

Quello a spettro completo non è così ricco e offre effetti più blandi e anche più lenti. Il CBD isolato ha una formulazione pura al 99% ed è priva di cannabinoidi, flavonoidi e terpeni, per cui i suoi effetti sono ancora più blandi.

 

Quotidiano indipendente online di ispirazione ambientalista, femminista, non-violenta, antirazzista e antifascista.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui