Le migliori serie Anime su Netflix: cinque capolavori imperdibili

Anime e Netflix sono sempre più un binomio vincente. Il florido catalogo del colosso dell’intrattenimento video di Los Gatos si arricchisce incessantemente di nuove serie animate in stile nipponico. Alla base, il grande successo del genere e l’affetto di un pubblico sempre meno di nicchia, rapito dall’efficacia e dalla complessità di prodotti culturali forse esotici, ma capaci di suscitare emozioni e riflessioni universali e profonde.

Attraverso le parole del nuovo direttore della Sezione Anime, il grande professionista Taito Okiura, Netflix ha dichiarato di essere intenzionata a sostenere corposi investimenti per il 2018 e oltre, per avviarsi a diventare leader del settore negli anni successivi.

Dunque si prospetta un roseo futuro per i fan degli anime abbonati alla celeberrima piattaforma streaming. Ma parliamo del presente.

Quali sono, ad oggi, le migliori serie anime disponibili su Netflix?

Scopriamolo. E che selvaggio binge watching estivo sia!

Death Note

anime, netflix

Fedelmente ispirata al manga nato dalla mente di Tsugumi Oba e dalla matita di Takeshi Obata, è forse la serie anime più nota al grande pubblico che troverete in questa lista. La sua fama la precede, ed è meritatissima: una sceneggiatura intelligente e appassionante tiene insieme con sorprendente abilità le indagini e i colpi di scena tipici del thriller poliziesco, dilemmi etici, morali e politici di grande spessore, e… Shinigami.

E se, quasi per caso, un’annoiata (e spassosissima) divinità proveniente dal regno dei morti vi lasciasse in dotazione un quaderno (il “death note” appunto) capace di provocare la morte a chiunque si desidera, semplicemente riportandone sulle pagine il nome ed il cognome? Come reagireste? Cosa ne fareste? È questo l’interrogativo a cui viene sottoposto Light Yagami, il protagonista all’inizio della storia. Il giovane studente prodigio, in preda fin da subito a deliri di onnipotenza, conosce già la risposta: la giustizia. Combattere il male in tutte le sue forme, estirpandolo alla radice senza pietà. Ma può il bene supremo vestire i panni di “Kira”, spietato e violento carnefice? Una squadra capeggiata dal migliore detective del mondo (l’improbabile “L”) si opporrà al dominio del “Dio Giustiziere” con tutte le proprie forze. L’opinione pubblica si divide, all’interno dell’opera e fuori. E voi da che parte sareste? Una cosa è certa: non potete perdervi questo classico di culto.

Steins;Gate

anime, netflix

La serie firmata 5pb. può lasciare all’inizio interdetti. Sarà la vocazione fortemente crossmediale della casa produttrice (che si occupa anche di musica e di videogames), o dal contesto marcatamente giapponese del prodotto, ambientato tra l’altro nel caratteristico distretto otaku di Akihabara. Se non è proprio il vostro genere non fermatevi alle apparenze.

Viaggi e distorsioni temporali e complotti dagli esiti mai scontati o prevedibili (ed è una notizia), sconvolgono le vite di una combriccola di scienziati (o aspiranti tali), studiosi e maiden girls magnificamente tratteggiate, e nei cui occhi tipicamente “anime” ci si può perdere e rispecchiare. Un umorismo spassoso e ben dosato permea i contorni di vicende profondamente drammatiche. L’autoproclamato “scienziato pazzo” Rintaro Okabe sarà pure in grado di riavvolgere il corso del tempo attraverso il suo cellulare, ma anche con un potere simile, certe cose (dalle tragedie su scala mondiale a quelle più intime e personali) non si possono cambiare. Un altro cult, un’altra opera che esprime personalità e capacità di parlare a più pubblici, e anche profondamente sentimentale. I più romantici tra di voi faranno bene a preparare i fazzoletti.

Le migliori serie Anime su Netflix: cinque capolavori imperdibili

Full Metal Alchemist : Brotherhood

anime, netflix

Dopo una sfortunata prima edizione animata tratta dal manga di Hiromu Arawaka con moltissime parti “apocrife”, la seconda serie realizzata dallo studio Bones, sottotitolata “Brotherhood”, ci riporta nell’universo degli alchimisti di Amestris, fedelmente e degnamente riprodotto sullo schermo. L’opera si inserisce pienamente nel canone del genere shonen, al suo massimo splendore, con combattimenti e avventure a base di incantesimi che vi terranno sempre col fiato sospeso. Tuttavia le vicende narrate hanno uno spessore in grado di trascendere il semplice intrattenimento: un mondo che svela la sua crudeltà in modo mai edulcorato o finzionale, i chiarissimi riferimenti politici all’Europa del primo ‘900, la tematica del sacrificio e della colpa svelano il vero volto di un opera non facilmente incasellabile, che si presta a molteplici letture.

Al centro della vicenda, la tragica storia dei fratelli Edward e Alphonse Elric, che si incamminano in un viaggio rischiosissimo tra guerre e pericoli, alla ricerca disincantata di un “corpo”, e non di un luminoso sogno da realizzare, animati da un profondo senso di malinconia, ma sempre col sorriso. Una grande storia, raccontata in modo impeccabile, godibile ed emozionante.

N.B. Bisogna segnalare l’assenza del doppiaggio italiano sul portale Netflix. Ma non sarà un’inezia simile a farvi desistere, giusto?

Cowboy Bebop

Le migliori serie Anime su Netflix: 5 capolavori imperdibili

Viaggio. Nessuna parola può descrivere meglio l’odissea in salsa Sci-Fi che risponde al nome di Cowboy Bebop. A differenza dell’eroe omerico, i protagonisti dell’avventura spaziale ideata dalle geniali menti dello studio Sunrise (va citato il creative director Shinichiro Watabe), non hanno una meta precisa. Incalliti cacciatori di taglie, Spike, Jet, Ed e Faye sono perseguitati da un passato che sarà anche il loro destino, e che si incrocerà a quello di tanti, tantissimi altri comprimari, di eccezionale significanza e impatto. Azione mozzafiato, animata in modo fluido e superlativo, si unisce a tematiche esistenziali e sociali profonde e mature, nel contesto di un ricchissimo e inimitabile space-western, costellato da mondi unici, credibili ed affascinanti. Un cocktail eclettico di noir, action, thriller, comicità e introspezione narrativa che danno vita ad un ibrido irresistibile e leggendario. Un turbine di emozioni di ogni tipo vi avvolgerà durante ognuno dei 26 mitici episodi.

Sarebbe impossibile descrivere compiutamente un’opera come quella degli space cowboys rispecchiandone degnamente tutto il suo valore, che ne fa indiscutibilmente uno dei migliori anime mai realizzati. E sarebbe anche contrario al suo spirito più profondo, appunto quello del viaggio, che può essere vissuto solo in prima persona. Non è necessario aggiungere altro. Senza ulteriori indugi, imbarcatevi sulla nave spaziale Bebop. Non vorrete più scendere. E quando lo farete, you’re gonna carry that weight.

Devilman Crybaby

anime, netflix

Chiudiamo in bellezza la nostra lista, con l’Anime del momento, un originale Netflix che traspone nel mondo contemporaneo il capolavoro anni ’70 del maestro mangaka Go Nagai, letto attraverso l’interpretazione artistica del visionario Maasaki Yuasa.

Il peculiare stile dell’animazione, essenziale ma dinamico, è il biglietto da visita di una serie che parte dalle premesse narrative già fondate, per esploderle in modo fragoroso sotto gli occhi attoniti dello spettatore. Akira Fudo è un ragazzo come tanti, imbranato e impacciato, inadatto. Tra le psichedeliche luci e le sontuose forme di una discoteca affollata, il protagonista sviluppa la sua natura di Devilman, unendosi ad un demone ma preservando l’animo umano, mentre il pubblico diviene brutalmente consapevole del vero spirito della serie: una sessualità eccessiva e onnipresente, sangue, brutalità e violenza ai confini del turbamento, e una speculazione circa la natura umana fuori parametro.

Tra riferimenti di strettissima attualità al mondo dei social network e alla decadenza della società post-moderna, l’intreccio narrativo, che si sviluppa senza fronzoli lungo la durata dei soli 10 episodi, si avvierà alla risoluzione con sorprese e stravolgimenti imprevedibili, culminando con un coinvolgimento emotivo con pochi uguali, in un finale straziante. Devilman Crybaby ci lascia con la consapevolezza che la distinzione tra umano e demone è molto spesso solo nominale. Il primo capolavoro anime targato Netflix.

Luigi Iannone

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here