Imbiancare casa
Fonte: quellosbagliato.com

Sì, è arrivato il momento. Ci hai pensato a lungo, ti sei spesso soffermato a guardare quelle macchie di caffè sul muro o quella striscia nera lasciata dalle scarpe di tuo figlio. Qualche volta hai fantasticato su come sarebbe stata la sala se avesse avuto le pareti di un altro colore e se il soffitto sopra i fornelli fosse bianco, invece che rovinato dai fumi e dall’umidità. Allora è arrivato davvero il momento di tinteggiare le pareti di casa. Puoi dedicarci un weekend (un paio di giorni dovrebbero bastare) o, se non hai in programma lunghi viaggi per l’estate, utilizzare un paio di giornate delle tue ferie: vedrai che ne varrà la pena!

Da dove cominciare in casa

Prima di tutto è fondamentale decidere alcune cose: quali stanze vuoi pitturare? Tutta la casa o solo alcune zone? Dopodiché è il momento della scelta artistica: puoi optare per il classico bianco, che va sempre bene e dona comunque una ventata di freschezza alla casa; oppure puoi osare di più, scegliendo colori diversi per pareti diverse, fino a scegliere anche lo stile di pittura (ma qui saliamo ad un livello impegnativo). Una volta che hai deciso, è il momento di procurarsi gli strumenti del mestiere.

Il consiglio è quello di andare in un negozio di bricolage che di solito ha tutto il necessario, a partire dalla pittura. Se hai optato per il bianco, potrai scegliere tra diverse marche e tipologie di pittura, da quella più economica a quella più resistente, antimuffa e anti-umidità. Fatti consigliare dagli addetti la quantità necessaria a seconda della metratura delle pareti di casa che vuoi pitturare. Tieni presente che, se non utilizzerai tutta la pittura, la potrai conservare per futuri utilizzi.

Poi compra un rullo, alcuni pennelli di diverse dimensioni per raggiungere gli angoli più difficili e una vaschetta dove appoggiare e scolare il rullo. Altri elementi fondamentali sono i teli di plastica leggera da utilizzare per coprire i mobili, il nastro adesivo di carta per coprire battiscopa e telai delle finestre e vestiti comodi e di poco valore che verranno sporcati e imbiancati!

La fase esecutiva

È arrivato il momento di iniziare: sposta i mobili di casa dalle pareti e coprili con i teli di plastica. Poi con il nastro adesivo di carta ricopri tutti i perimetri dei battiscopa, delle finestre, delle prese e degli interruttori. In questo modo non li dipingerai per sbaglio. Se la pittura che hai comprato lo richiede, diluiscila e mescola a dovere, poi intingi il rullo (ah, bisogna lasciarlo alcune ore in acqua quando è nuovo, prima di utilizzarlo) e inizia da una parete. Fai dei passaggi ampi, con un movimento verticale. In poco tempo ci prenderai la mano e velocizzerai il procedimento. Mi raccomando a non impregnare troppo il pennello, è importante passarlo bene sulla rete per togliere la pittura in eccesso. Cerca di mantenere le passate del rullo parallele tra loro e dare uniformità alla pittura, in modo da non creare zone dove c’è troppo colore ad altre dove invece ce n’è poco.

Una volta completati tutti i muri che dovevi imbiancare, lascia le finestre aperte (per questo è consigliabile fare questo lavoro durante la bella stagione) e aspetta alcune ore. Se necessario dovrai dare la seconda mano. Questa risulta indispensabile se la parete sotto era molto sporca o rovinata o addirittura di un altro colore; un consiglio è quello di passare il rullo in senso perpendicolare alla prima mano (quindi se abbiamo passato il rullo verticalmente, ora lo passeremo orizzontalmente), in modo da avere una superfice completamente uniforme.

Una volta asciugato tutto non ci resterà che togliere i nastri adesivi, i teli di plastica, riposizionare l’arredamento in casa e sistemare gli strumenti. Se della pittura sarà avanzata, potremo conservarla chiudendo bene il barattolo in cui è contenuta.

Se invece la nostra fantasia e la nostra voglia di rinnovamento ci avevano portato a scegliere soluzioni più complesse, come colori particolari e tecniche di pittura complesse (ma dal risultato d’impatto) allora è consigliabile rivolgersi ad una ditta specializzata in tinteggiature che sicuramente farà un lavoro ottimale senza farci perdere tempo!

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here