cane - bambini - salute mentale
Fonte immagine: pexels.com

Il periodo di crescita dei bambini è uno dei momenti più importanti per il loro sviluppo, sia fisico ma soprattutto mentale, perciò supportare elementi che lo favoriscano è più che consigliato. Tra questi, la presenza di un cane risulta tra i metodi più efficaci nello sviluppo di caratteristiche come la responsabilità e la cura (dargli da mangiare le crocchette per cani), la socialità e tanto altro.

Perché i cani aiutano i bambini a sviluppare una salute mentale positiva?

Studi condotti su bambini appartenenti ad una fascia medio – bassa d’età (quindi nella fase principale dello sviluppo e dell’apprendimento) hanno riportato che la presenza di un animale domestico, in particolare il cane, fa sviluppare caratteristiche atte al miglioramento della salute mentale, e fisica, del bambino, come ad esempio il movimento, la responsabilità, capacità socio – comunicative.

Quali sono gli impatti positivi nel bambino: carattere e inclinazioni

Partiamo dall’impatto più evidente:

1. La compagnia. La presenza di cani in un nucleo famigliare composto da bambini appartenenti ad una fascia medio – bassa (ma non solo) risulta un’importante aggiunta al nucleo, in quanto il cane diventa un fidato compagno di giochi. La presenza del cane quindi aiuterebbe a eliminare il sentimento di solitudine di un figlio unico ad esempio;

2. Un altro aspetto da tenere in considerazione è l’aumento dell’autostima nel bambino. Infatti diversi studi indicherebbero come il legame con l’animale domestico possa favorire l’interazione sociale, sia con coetanei che con adulti: aiuterebbe quindi a combattere l’ansia sociale, molto sviluppata nella nostra società digitale;

3. Ovviamente la presenza di un animale domestico in casa richiede cura: insegnerebbe quindi ai bambini l’importanza del prendersi cura dell’altro, come dargli da mangiare a ogni pasto le specifiche crocchette per cani, imparare quali sono i cibi che fanno male al cane, sviluppando così capacità di scelta e di attenzione. Ancora, portare il cane a fare le dovute passeggiate per svago e per bisogni. Insomma, la presenza dell’animale domestico responsabilizza il bambino già dalla tenera età, insegnandogli il rispetto e la cura. Non a caso è dimostrato come adulti che da piccoli hanno avuto animali domestici siano socialmente più competenti rispetto ad adulti che non ne hanno posseduto uno da piccoli.

Quali sono gli impatti positivi nel bambino: la salute fisica

Oltre alla salute mentale, la presenza di un cane in famiglia riporta benefici anche sulla salute fisica del bambino. Quando si hanno animali domestici si è più esposti a sporco e batteri: lo stesso vale per i bambini, che essendo in contatto con il cane però riescono spesso a sviluppare anticorpi che saranno utili in età adulta;

inoltre recenti studi hanno dimostrato come, in alcuni casi, in bambini che possedevano un cane nel nucleo famigliare, le probabilità di sviluppare allergie alimentari o malattie al sistema immunitario/ apparato respiratorio come un comune asma, erano molto più basse rispetto ai bambini che non erano in possesso di animali domestici.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.