Presepe: il valore degli animali per la tradizione cristiana
Fonte: Bigstock

Le feste di natale stanno per finire e come di consueto il presepe sta per essere riposto in soffitta. Nella giornata di oggi abbiamo collocato gli ultimi personaggi, ovvero i Re Magi, per poi smontarlo e portarlo in un luogo che utilizziamo come deposito di oggetti. Tuttavia, ora che è completo di personaggi, cerchiamo di interrogarci sul loro significato e poniamoci delle domande sul ruolo che svolgono gli animali per la tradizione cristiana. Nel presepe napoletano, oltre ai personaggi principali come Maria, Giuseppe e il Bambin Gesù, sono presenti di fatto anche diversi animali che contribuiscono a rendere l’atmosfera ancora più viva e ricolma di significato.

Uno degli animali più iconici del presepe napoletano è sicuramente l’asinello. Spesso rappresentato al fianco di Giuseppe, l’asinello simboleggia l’umiltà e la fedeltà. Nella tradizione cristiana, si dice che l’asinello sia stato presente nella capanna di Betlemme, offrendo il proprio calore e la propria compagnia al Neonato. Accanto all’asinello, troviamo anche il bue. Spesso raffigurato vicino alla mangiatoia, il bue, che rappresenta la costanza e la forza, simboleggiando la presenza di Dio che si fa uomo si lega alla storia della Natività perché, secondo la tradizione, sarebbe stato proprio lui a risvegliare i pastori con il suo mugolio, annunciando così la nascita del Messia. Ed è proprio circondato da un bue ed un asinello in una stalla che il Bambin Gesù vide la luce del primo Natale.

Altri animali spesso rappresentati nel presepe sono le pecore. Questi animali, simbolo di umiltà e del divino pastore, rappresentano la passione e la tenerezza. Nella narrazione biblica, sappiamo che i pastori, avendo udito l’annuncio dell’angelo, giunsero alla grotta di Betlemme per adorare il Bambin Gesù, portando con sé anche le pecore, segno della loro devozione e della semplice bellezza dell’infanzia. Anche gli uccelli sono spesso presenti nel presepe. Essi rappresentano la libertà e la vita. Adornano il presepe con il loro canto melodioso, portando allegria e vita a questo importante evento. I rami degli alberi sono spesso popolati di uccelli come colombi o cinguettii, creando un’atmosfera di serenità e calma.

Non possiamo, però, dimenticare il gatto che nel presepe rappresenta la spontaneità e l’innocenza che caratterizzano il Natale. Molti credenti vedono in questo animale una sorta di guardiano del Bambino Gesù, che veglia sul suo sonno e lo protegge, diventando così un simbolo di affidabilità e fedeltà. Il topo, il cane sebbene non siano parte della narrazione tradizionale, questi animali aggiungono un tocco di realismo al presepe. Raffigurano la presenza della natura, la vita quotidiana e la quotidianità rurale del tempo. Il topo nel presepe è un simbolo che rappresenta la presenza degli animali nei luoghi in cui Gesù è nato. Secondo la tradizione cristiana, il topo sarebbe stato uno dei testimoni della nascita di Gesù nella grotta di Betlemme. Tuttavia, va sottolineato che il topo non è un elemento comune in tutti i presepi, ma può essere aggiunto a discrezione del creatore del presepe. Il simbolo del cane nel presepe può variare a seconda delle tradizioni e delle rappresentazioni specifiche. Tuttavia, in generale, il cane nel presepe rappresenta la lealtà, la fedeltà e la protezione. È spesso raffigurato vicino alla Sacra Famiglia come un fedele compagno e guardiano. In alcune rappresentazioni, può essere raffigurato sdraiato ai piedi della mangiatoia, simboleggiando la sua presenza silenziosa e vigilante.

Il simbolo dei pesci nel presepe, invece, può avere una varietà di significati. In primo luogo, i pesci sono spesso associati a Gesù Cristo, che ha chiamato i suoi discepoli pescatori a diventare “pescatori di uomini” per diffondere il Vangelo. Inoltre, i pesci possono indicare il miracolo della moltiplicazione dei pani e dei pesci, in cui Gesù ha nutrito una grande folla con solo pochi pesci e pani. Alcune tradizioni anche rappresentano i pesci come simbolo di abbondanza e prosperità. Nel presepe, il simbolo dei pesci può essere rappresentato in diverse forme. Ad esempio, si può trovare un pesce fatto con il corallo o la ceramica tra i personaggi del presepe, come simbolo della presenza di Gesù. Alcuni presepi possono anche avere una vaschetta con pesci come parte del paesaggio, raffigurando la vita quotidiana a Betlemme. In generale, il simbolismo dei pesci nel presepe invita a riflettere sulla missione di Gesù e sulla sua capacità di fornire nutrimento spirituale ed economico ai suoi seguaci.

Infine, uno degli animali più cari ai bambini e simbolo di dolcezza è il corvo. Questo volatile è spesso raffigurato sul tetto del presepe, vigilando silenziosamente sull’intera scena. Il corvo rappresenta la vigilanza e la saggezza, simboleggiando l’attenzione e il discernimento che il popolo e le creature di Dio nutrono verso il miracolo della nascita di Cristo. Il simbolo della mucca nel presepe ha un significato simbolico religioso. Rappresenta l’umiltà e la semplicità del luogo in cui Gesù è nato, la capanna, e simboleggia anche la presenza degli animali domestici che erano presenti durante la nascita di Gesù secondo la tradizione cristiana. La presenza della mucca nel presepe sottolinea la figura di Gesù come “il pane della vita” e richiama anche alla tradizione delle mense ospitali, in cui Gesù offre il suo corpo come alimento spirituale per tutti i credenti.

Il simbolo dell’oca nel presepe rappresenta l’animale domestico che potrebbe essere presente nella scena nella stalla di Betlemme, dove Gesù è nato. L’oca potrebbe simboleggiare l‘umiltà, la semplicità e la purezza del momento della nascita di Gesù, in quanto animali domestici come le oche sono generalmente considerati gentili e docili. L’oca può anche rappresentare l’idea di protezione e vigilanza, poiché questi animali hanno una natura protettiva e spesso emettono vocalizzazioni per avvertire dei pericoli. Tuttavia, è importante notare che l’oca non è un simbolo comune nel presepe e la sua presenza può variare a seconda delle tradizioni regionali o personali. Il simbolo del maiale nel presepe rappresenta tradizionalmente la quotidiana vita rurale e agricola dell’epoca in cui si svolge la Natività di Gesù. Il maiale era considerato un animale prezioso che forniva cibo e risorse per la famiglia, quindi la sua presenza nel presepe rappresenta la prosperità e l’abbondanza. Inoltre, il maiale è considerato un animale pulito secondo la tradizione ebraica, quindi non vi era alcun tabù associato alla sua presenza nel contesto religioso.

In conclusione, gli animali presenti nel presepe non sono solo dettagli decorativi, ma hanno un ruolo importante nel racconto della Natività. Ogni animale rappresenta un valore e un messaggio: l’asinello con la sua umiltà, il bue con la sua forza, le pecore con la loro semplicità e il corvo con la sua saggezza. Insieme, contribuiscono a rendere il presepe un’immagine viva e tangibile dei doni che la natura offre alla venuta di Gesù nella nostra umanità.

Sara Spiniello

Sono una ragazza solare e piena di energia, sempre pronta a sorridere e a diffondere positività. Sono profondamente innamorata degli animali e della natura, e cerco sempre di proteggerli e di prendermi cura di loro nel miglior modo possibile. Passare del tempo all'aria aperta, immersa nella natura ad ammirare la bellezza di ogni piccolo dettaglio che il mondo naturale ha da offrire mi fa sentire viva e mi infonde la tranquillità di cui ho bisogno nella frenesia della vita quotidiana. La tutela dell'ambiente è una delle mie priorità, e cerco di fare la mia parte nel ridurre l'impatto negativo sull'ecosistema. Sono attenta al riciclo, cerco di ridurre l'uso di plastica monouso e promuovo soluzioni sostenibili nella mia vita quotidiana. Da anni mi dedico al volontariato animalista, perché credo che aiutare sia una delle cose più gratificanti che si possano fare. Nel frattempo, lavoro anche presso uno studio legale e scrivo per questa redazione!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.