Romina Caruana torna con un secondo romanzo,
Ph. Jurien Huggins

Incontriamo Romina Caruana, attrice e scrittrice nata ad Agrigento, ma romana d’adozione. Nel 2011 si trasferisce a Los Angeles, dove vive fino al 2020. In America ha il privilegio di perfezionare il lavoro attoriale con Susan Batson (coach di Nicole Kidman), Juliette Binoche e Lady Gaga. Nel 2021, il corto Melania’s Divorce si aggiudica più di 45 premi nei festival di tutto il mondo, nelle categorie ‘Best Actress’, ‘Best Screenplay’, ‘Best Women’s film’ e ‘Best Score’. Vince il premio ‘Best Actress’ all’Hollywood International Golden Age Festival, al New York International Women Festival e risulta come ‘migliore sceneggiatura’ all’Hollywood Golden Awards. Romina Caruana ha da poco terminato le riprese della miniserie “Letizia Battaglia” (RAI Uno, Bibi Film), regia di Roberto Andò, nel ruolo di Antonietta Stagnitta. Attualmente è impegnata sul set di “The Bad Guy” (Indigo Film per Amazon Prime) regia di G. Fontana & G. Stasi nel ruolo di Giusy Corifena.

Gli amori di Cucù è il secondo romanzo della Caruana, pubblicato nel dicembre 2021 da A&B editore, Gruppo Bonanno. Il libro mette in luce la complessità odierna dei rapporti di coppia. La storia di Cucù è quella di una donna qualunque, come di chiunque al mondo: capita non di rado di innamorarsi di qualcuno che si pensa possa essere simile a noi, per poi rendersi conto quanto ci si sbagliasse. La protagonista passa da una storia all’altra, in cerca di un vero legame, senza accorgersi invece di inseguire persone sbagliate, tossiche, che non combaciano coi suoi umori e la sua essenza. Leggere delle undici storie intrecciate dalla Caruana significa capire che esistono tante e diverse tipologie di amore e di uomo. In più di una pagina, l’amore (o meglio, gli amori) di Cucù sono fedeli consiglieri, schieratisi al nostro fianco per riconoscere e decifrare infatuazioni sbagliate e amori malati.

“Gli amori di Cucù” di Romina Caruana, edito da A&B editore, Gruppo Bonanno

Come nasce l’idea di questo libro?

«Nasce dal desiderio di capire cosa sia l’amore di coppia. L’amore dovrebbe essere il sentimento più facilmente fruibile in quanto unico comune denominatore a cui l’essere umano anela, aldilà del sesso, della religione, del credo o della visione politica. Molto spesso invece diventa il luogo in cui si riversano psicosi inaspettate che compromettono l’idea originaria del sentimento d’amore. Quindi ho deciso di scrivere su questo tema, usando una chiave comica, leggera e a tratti grottesca

Pensi che in ognuno di noi ci sia una Cucù?

«Assolutamente sì. Cucù racchiude storie vere raccontatemi da un centinaio di donne che ho intervistato in Italia e in California. Cucù è la sintesi di tante vite vissute e c’è una Cucù in ognuno di noi.»

Credi che, oltre gli uomini citati nel libro, ci siano altre tipologie di uomini e tematiche da raccontare in fatto di sentimenti?

«Ne ‘Gli Amori di Cucù’ racconto soltanto undici storie. Ce ne sono un centinaio altrettanto valide e affascinanti che abbracciano altrettante tipologie distorte. Dovrei redarre un’enciclopedia per riuscire a inserirle tutte. Invece, per il prossimo libro mi piacerebbe intervistare gli uomini e affrontare le diverse tipologie di donne.»

La protagonista smaschera ogni uomo che incontra, creando un mix tra dramma e commedia: quanto è difficile oggi capire chi abbiamo accanto?

«All’inizio di una frequentazione, con una persona irrisolta c’è sempre un campanello d’allarme che suggerisce una stonatura, ma spesso non vogliamo vederla. Cucù è maestra in questo: il suo sesto senso è molto sviluppato, ma la sua curiosità la spinge a non indietreggiare. A mano a mano che le storie si susseguono, impara a non concedersi totalmente e a studiare le mosse dell’altro, ponderare e decidere. Il personaggio di Cucù ci insegna ad analizzare l’uomo con cui ci relazioniamo, e lei pensa di smascherarli a partire proprio dalla camera da letto.» 

Recensione e intervista a Romina Caruana
a cura di Teresa Beracci

Quotidiano indipendente online di ispirazione ambientalista, femminista, non-violenta, antirazzista e antifascista.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui