Google-SEOZoom-Pandemia
Fonte immagine: seozoom.it

Il report di SEOZoom mostra cosa cercano gli italiani su Google durante questa pandemia, grazie alla nuova funzionalità “impatto covid-19” che permette in tempo reale di prevedere il volume di ricerca in ogni settore sulla base dei trend attuali. Il report, pubblicato lo scorso 19 aprile, è stato elaborato attraverso l’analisi delle singole parole chiave per vari settori di appartenenza di siti italiani e non sulla base delle keywords di Google Trends.

Il primo dato che emerge dalla loro analisi è che in generale le ricerche su Google sono aumentate globalmente del 40% e che ad avere più successo sono sicuramente le categorie riguardanti cose fruibili, al contrario di quelle meno fruibili come nel caso del settore Auto e Veicoli e Viaggi.

In cima alla classifica dei settori con l’aumento più significativo di ricerche infatti troviamo Casa e giardino con aumento pari quasi al 200%, Libri e letteratura, e Giochi con particolare interesse verso Miniature, giochi online e videogiochi, mentre nelle ultime posizioni con percentuali totalmente negative, si trovano i settori Adult e Viaggi.

L’aumento del volume di ricerca della prima categoria è abbastanza prevedibile, nel dettaglio infatti, la maggior parte delle ricerche riguardante questo settore sono relative a ricette e vegetariano-vegan perché, come sappiamo, molte delle nostre abitudini comprese quelle a tavola sono cambiate durante questa pandemia.

Per quanto riguarda il settore Libri e letteratura, ovviamente, gli italiani cercano molti più libri da comprare online sia per il maggiore tempo che hanno a disposizione, sia per la chiusura delle librerie fisiche imposta fino a qualche settimana fa. Infatti, le voci specifiche più ricercate in questo settore riguardano la vendita di libri online e gli e-books. Tra queste due etichette sicuramente più tradizionali troviamo però la voce Folklore e sarebbe interessante capire con quali intenzioni sia stata cercata questa parola.  

Continuando a esaminare il report di SEOZoom notiamo che per quanto riguarda il settore Affari e Industria invece, oltre al tradizionale Pubblicazione e stampa, troviamo un particolare interesse verso i settori chimici, farmaceutici e biotecnologici, mentre nel settore Finanza sono aumentate le ricerche sia alla voce investimenti che alla voce Mutui e prestiti.

Per il settore Carriera ed Educazione, invece, in tempi in cui il lavoro è un ambito delicato, ad avere la meglio tra le ricerche Google è la categoria Formazione professionale, segno che molti stanno impiegando il tempo cercando di maturare delle nuove competenze e conoscenze che potranno utilizzare non appena le condizioni economiche e sanitarie lo permetteranno.

E nel settore Tecnologie sono molto numerose le ricerche su Chat e forum, marketing online e sistemi di file sharing. La categoria Persone e Società mostra poi dei risultati interessanti; infatti, tra le categorie con l’aumento più significativo di ricerche troviamo Storia, Filosofia e Religione e spiritualità, segno del tempo che durante la pandemia si ha a disposizione per riflettere e meditare.

La categoria Religione e spiritualità ha avuto un incremento delle ricerche del 95,61%
Fonte: SEOZoom

Quello che gli analisti SEOZoom inoltre fanno notare è che non solo le ricerche nell’insieme sono aumentate o che nel complesso si tende a cercare qualcosa di cui si può fruire in questo momento, ma che per alcuni settori sono cambiate anche le intenzioni con cui gli italiani ricercano le cose, particolarmente evidente per la categoria Sport. La gran parte delle ricerche precedenti alla pandemia erano dedicate agli eventi sportivi, soprattutto di calcio, mentre in questo preciso momento storico, le ricerche riguardano soprattutto lo sport individuale e in particolare la corsa.

Il settore Salute, fondamentale in questo momento, ha registrato un aumento delle ricerche su Google soprattutto alla voce acquisto di prodotti, inteso come acquisto di prodotti farmaceutici online e alle voci Odontoiatria e Malattie.

I settori completamente in negativo, invece, che quindi hanno subito una totale diminuzione dei volumi di ricerca sono il settore Viaggi, perché non fruibili, non programmabili e neanche prenotabili dato il blocco di numerose rotte da parte delle compagnie aeree, e il settore Adult che presenta una totale decrescita.

Questa pandemia, oltre a cambiare le nostre abitudini e le nostre relazioni, ha modificato anche le ricerche che gli italiani fanno su Google, rivoluzionando i dati statistici poiché questo periodo rappresenta una parentesi difficilmente comparabile con il mondo pre-emergenza. Come sostengono gli analisti di SEOZoom, però, questo tempo può rappresentare un mondo ricco di opportunità e la loro analisi, articolata in ben 28 settori specifici, può essere uno strumento utile per intercettare i flussi di ricerca e per sfruttare le possibilità che almeno il web fornisce.

Sabrina Carnemolla

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui